Che cos'è l'osteoporosi?

Osteoporosi, è una parola che deriva dal greco e significa “ossa porose”, è una malattia che produce ossa fragili,  che si rompono facilmente. Si tratta di una malattia metabolica dello scheletro la cui definizione è stata recentemente formulata dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità nelle seguenti parole: “una malattia caratterizzata da diminuzione della massa ossea e da un deterioramento della microarchitettura del tessuto osseo tale da indurre aumentata fragilità con conseguente aumento del rischio di frattura”.


Quando insorge l’osteoporosi il fenomeno del rimodellamento a cui è soggetto lo scheletro, viene “sbilanciato” per cui la quantità di osso che viene distrutta è più grande della quantità di osso che viene formato e quello che abbiamo accumulato nel corso della nostra vita non è sufficiente a coprire le perdite. Se immaginiamo il nostro scheletro come una sorta di Banca, questo vuol dire che il nostro “conto corrente” del tessuto osseo è sceso a livelli troppo bassi.

Ma non solo, oltre a diminuire di quantità, la massa ossea diventa anche più fragile, perché cambia lo spessore delle ossa: la parte esterna, quella corticale, diventa più sottile, mentre in quella interna, spugnosa, le trabecole diminuiscono di numero.

Sappiamo che l’osteoporosi colpisce prevalentemente le donne in postmenopausa ed entrambi i sessi dopo i 65 anni, d’altra parte ci sono ormai prove scientifiche che dimostrano che i fattori che predispongono all’osteoporosi possono insorgere molto più precocemente, nel periodo critico dell’infanzie e dell’adolescenza, qualora non si raggiunga il livello ottimale di deposizione della massa ossea, cioè non si raggiunge il picco di massa ossea ottimale. E’ stato stimato che un incremento pari al 10% del picco di massa ossea può ridurre del 50% il rischio di fratture ossee da osteoporosi negli adulti.

Se è vero che le caratteristiche genetiche individuali rappresentano il fattore principale ed immodificabile nella determinazione della quantità di massa ossea di un individuo sappiamo tuttavia che ci sono altri fattori che possono influire fortemente : i fattori ambientali, lo stile di vita ed in particolare la nutrizione possono significativamente contribuire al raggiungimento della quantità di massa ossea ottimale ed al mantenimento del miglior stato di salute ossea possibile. Oltre al periodo dell’accrescimento, ci sono altri momenti di vulnerabilità scheletrica per esempio il periodo della  gravidanza e dell’allattamento, periodi di immobilità obbligata per fratture o malattia, trattamenti prolungati con medicinali come per esempio i cortisonici, malattie da malassorbimento come la celiachia o ancora problemi legati a disordini alimentari quali l’anoressia e la bulimia.

La prevenzione, esercitata in tutte le fasce d’età, appare senza dubbio una della misure più efficaci per controllare la comparsa dell'osteoporosi e comunque per ritardarne le complicanze e facilitare l’efficacia delle terapie farmacologiche.
L’azione di prevenzione dell’osteoporosi si attua sia attraverso precoci diagnosi genetiche, per l’individuazione di familiarità predisponenti, sia attraverso una diagnostica accurata e non invasiva della massa minerale ossea (MOC), ma anche attraverso un’attenta valutazione dello stato nutrizionale. Altri aspetti dello stile di vita concorrono alla prevenzione, quali l’attività fisica quotidiana, l’astensione dal fumo e l’esposizione alla luce solare per un’adeguata produzione di vitamina D.

 

 

Highscores

  • Rischia l'osso

  • rachele 4b Anna Frank
  • punti: 3500
  • aldair 5b Anna Frank
  • punti: 3000
  • giorgio 5a Anna Frank
  • punti: 3000
  • tommaso 5b Anna Frank
  • punti: 3000
  • costanza 5b Anna Frank
  • punti: 3000
  • Trova l'errore

  • aldair 5b Anna Frank
  • punti: 100
  • carla 5a Anna Frank
  • punti: 100
  • giorgio 5a Anna Frank
  • punti: 100
  • rachele 4b Anna Frank
  • punti: 100
  • veronica 4b Anna Frank
  • punti: 100
  • ok è Corretto!

  • veronica 5a Niccolini
  • punti: 100
  • gianmarco 5b Niccolini
  • punti: 100
  • giancarlo 5b Niccolini
  • punti: 100
  • luigi 4a Niccolini
  • punti: 100
  • riccardo 4a Anna Frank
  • punti: 100

link